Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

sabato 23 marzo 2013

Insalata di gamberi e mango

       IMG_1102
"El va indrìo come un gàmbaro" (va’ indietro come fanno i gamberi) proverbio veronese


     Ho sempre amato i mix di sapori un po’ inusuali o in contrasto fra loro, forse perché amando molto la cucina etnica e internazionale non è infrequente imbattersi nel mix di frutta associata a carne o pesce, ma soprattutto mi piace la sensazione di freschezza che alcuni tipi di frutta lasciano in bocca.
     Come questa insalatina: veloce da fare, sfiziosa, e dal gusto un po' diverso dal solito, ogni tanto ci vuole no?

INGREDIENTI:

gamberoni (io avevo a disposizione una confezione surgelata)

mezzo cespo d’insalata

1 mango

1/2 bicchiere di vino bianco

PROCEDIMENTO:
                       IMG_1043

     Ecco i miei mostri!!! Li ho messi in una padella con un filino d’olio e li ho fatti saltare a fuoco vivissimo per pochi minuti, bagnandoli con mezzo bicchiere di vino bianco. Appena cotti, non troppo altrimenti diventano stopposi, li ho tolti dalla padella e li ho messi a raffreddare per poterli sgusciare. Quando è stato possibile maneggiarli, li ho puliti bene.

                       IMG_1058

     A questo punto il più è fatto! Mi sono dedicata quindi al mango, un frutto che adoro per il suo gusto fresco e zuccherino! Fra l’altro è anche ricchissimo di minerali e vitamine: contiene così tanta vitamina A che un mango al giorno riuscirebbe a coprire il nostro fabbisogno giornaliero! Ma oltre alla vitamina A troviamo anche le vitamine del gruppo B, la vitamina C, D, E, K e J. Non male per un piccolo frutto no? Fra l’altro, come molti vegetali, ha proprietà antitumorali soprattutto per quanto riguarda il pancreas. Ma a monte di tutto, è proprio un frutto veramente buono!

     In genere amo molto i frutti del sole, meno i frutti invernali o gli agrumi, sono per una questione di gusto personale, e una volta nella vita vorrei fare un viaggio ai tropici oltre che per vedere le bellezze del posto anche per poter assaggiare, che so, una noce di cocco appena colta o un ananas succoso, chissà magari un giorno ce la farò.

     Comunque ho diviso il mango a metà, gli ho tolto il nocciolone, e ho tagliato la polpa a dadini:

                        IMG_1065

     Adesso bisogna solo comporre il piatto: mettiamo l’insalata, che avremo precedentemente lavato, asciugato e tagliata sottile, i gamberi, e i dadini di mango, ed ecco fatto! Ovviamente la condiremo come tutte le insalate, cioè con olio, sale e pepe. Sconsiglio l’aceto o il limone perché troppo invasivo e coprirebbe il gusto delicato dei gamberi e del mango, e sarebbe veramente un delitto: questa insalatina va assaporata con goduriosa voluttà!

Blogger Labels: Insalata,gamberi,proverbio,sapori,contrasto,freschezza,olio,fabbisogno,proprietà,genere,cocco,polpa,insalate,pepe,mango,insalatina,vino,vitamina,dadini

2 commenti:

  1. voglio provare
    Per una cuoca inesperta come me sembra semplice e gustoso

    RispondiElimina
  2. Se hai la passione farai in fretta ad imparare, è un percorso che abbiamo fatto tutte:-) di sicuro con poca fatica farai un figurone se hai ospiti

    ciao ciao

    RispondiElimina