Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

mercoledì 12 novembre 2014

Pumpkin pie with beer ice cream and maple syrup, torta di zucca con gelato alla guinness e succo d'acero

pumpkin pie con gelato alla guinness e succo d'acero
 "Se è vero che siamo quello che mangiamo, io voglio mangiare solo cose buone!" Remy, dal film Ratatouille, 2007




     Ed eccoci alla fine della mia cena a tema sul thanksgiving day, il giorno del ringraziamento Americano. Ma la fine non è meno dell'inizio, questa torta di zucca, la classica pumpkin pie, è stata una vera rivelazione, e io nemmeno amo molto la zucca! Sono andata sul sito joy of baking, dove vado spesso quando voglio qualche ricetta americana perché oltre che essere ricette molto accurate, c'è la conversione in grammi europea. 

     Un sito fatto bene e spiegato benissimo, e questa versione si discosta dalla classica torta americana perché ha uno strato di noci pecan sul fondo della pasta brisè, da me sostituite con delle noci normali per ovvi motivi di approvvigionamento! Buona buona buona davvero buona, rifatta altre due volte perché sono diventata "pumpkin pie-dipendente", e anche perché non amando i sapori troppo dolci questa crostata è perfetta per me! Chi la vuole più dolce deve solo aumentare le dosi di zucchero, ma consiglio di lasciarla così perché è strepitosa!!!

     Per quanto riguarda il gelato, la tradizionale pumpkin pie viene servita in genere in due modi diversi:


  1. o accompagnata da una pallina di gelato bianco, al latte o alla vaniglia
  2. o accompagnata da una pallina di panna montata, meglio ancora aromatizzata col succo d'acero
io ho voluto andare oltre sperimentando un gusto nuovo, e ho voluto sposare alla dolcezza della zucca l'amarognolo della buona birra irlandese Guinness fatta a gelato. A me è piaciuta da morire, anche perché sopra la torta e la pallina di gelato ci ho versato del succo d'acero (di cui sono golosissima!). I sapori sono particolari, vanno assaggiati e decisi se piacciono. Per me è stato amore a prima vista!



INGREDIENTI:

per la pasta brisè


  • 200 g di farina
  • 100 g di burro freddo
  • 70 g di acqua gelata
per il ripieno di zucca
  • 50 g di noci già sgusciate
  • 3 uova
  • 450 g di zucca già pulita
  • 110 g di zucchero
  • 110 g di panna fresca
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaino di sale
per il gelato alla birra guinness
  • 100 g di panna fresca
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di latte
  • 200 g di birra
  • 2 tuorli

PROCEDIMENTO:


1° step: il gelato alla birra guinness

     Questa è la ricetta per i possessori di gelatiere. Chi non l'avesse può farla il giorno prima ricordandosi di... tirarla fuori dal freezer ogni mezz'ora per darle una mescolata. Monto insieme i tuorli e lo zucchero, appena sono diventati bianchi e spumosi mescolo bene col resto degli ingredienti e metto tutto nella gelatiera facendo andare il programma apposito. Chi non ha la gelatiera faccia la stessa cosa mettendo poi il composto ben mescolato in freezer in un recipiente basso e largo e mescolando ogni mezz'ora mentre si raffredda, in modo da non farla compattare.

2° step: la pasta brisè


      Allora, metto il procedimento per preparare la pasta brisè a casa. Chi avesse delle difficoltà può bypassare questo step comprando la pasta brisè già pronta. Ma consiglio di prepararla a casa, perché il gusto della brisè fatta in casa è milioni di anni luce lontana da quella comprata già fatta.

     Metto tutto nella mia planetaria e mescolo velocemente fino a far diventare una consistenza tipo "sbrisolona", mi raccomando gli ingredienti devono essere freddi gelati! Chi non avesse la planetaria può usare il frullatore. Mescoliamola con le mani fino a formare una palla, anche qui lo facciamo lo stretto necessario perché gli ingredienti non si devono scaldare, appena pronta la chiudiamo nella pellicola trasparente e via in frigo per almeno mezz'ora, giusto il tempo che ci serve per preparare il resto della torta.


3° step: il ripieno di zucca

      Adesso entriamo nel vivo della ricetta. Prendiamo la nostra zucca e mettiamola sulla gratella del forno coperta da carta forno, divisa in fettone medie.


01-la zucca prima di infornarla


     Accendiamo il forno a 180° circa, potendo scegliere fra funzione statica o ventilata è meglio la prima perché asciuga di più, e noi abbiamo bisogno di una zucca con la minore quantità d'acqua possibile, e sarà già un'impresa perché il malefico ortaggio trattiene tanta umidità. Sarà cotta quando inserendo un coltello o una forchetta nella parte più spessa vi entrerà con facilità senza offrire resistenza ma senza essere troppo cedevole. Il sistema è empirico ma efficace.

02-zucca cotta

     Una volta cotta togliamo gli eventuali semi e/o bucce in modo da lasciare solo la polpa. Frulliamola benissimo e poi mettiamola in un colino a maglie fini per cercare di farle perdere più umidità possibile. Ma ripeto, non è una cosa facile, almeno limitiamo i danni.

      Prepariamo il fondo della torta. Foderiamo una tortiera con la carta da forno, e mettiamoci sopra la pasta brisè. Se l'abbiamo comprata già pronta va bene lo spessore, non dobbiamo stenderla ulteriormente perché anzi deve essere abbastanza spessa per non infradiciarsi col ripieno e rompere il fondo, se invece l'abbiamo fatta noi a casa stendiamola fino allo spessore di 3 o 4 millimetri, non di meno. Con un mortaio, o con un batticarne, riduciamo le nostre noci a grosse briciole, e mettiamole sul fondo della tortiera. Questo trucchetto che ho trovato sul sito oltre che a rendere la pumpkin pie molto più buona aggiungendo il gusto delle noci, la rende contrastante fra morbidezza del ripieno e croccantezza del fondo, oltre ad evitare che il fondo della torta si inumidisca e si rompa. A questo punto è pronta per accogliere l'impasto, ma mettiamola in frigo mentre lo prepariamo perché la pasta brisè non deve scaldarsi. Intanto accendiamo il forno a 180° e potendo scegliere la funzione è da preferire lo statico. Se è solo ventilato lo accendiamo a 160/170°.


03-uno strato di noci


       Per il ripieno mettiamo tutti gli ingredienti in una ciotola e mescoliamo bene fino a che non avremo un'impasto morbido e vellutato dal bellissimo colore arancione. Fine!

04-prepariamo il composto


      Quando riprendiamo dal frigo la base della torta, facciamo tutto intorno le caratteristiche piegature americane che usano sulle crostate e sulla famosa apple pie, non è difficile! E fa tanto country!

05-le tradizionali piegature delle crostate americane


E adesso versiamoci dentro il composto, e via subito in forno!

06-pronta da infornare


     Il tempo di cottura è variabile e come dico sempre ogni forno è diverso. Diciamo che dovrebbe andare per 40 minuti, io comincio a darci una guardata intorno ai 35. In questo caso ho dovuto farla andare per 50 minuti, non dimentichiamoci di fare la prova stuzzicadenti: mettiamolo nel mezzo dell'impasto e controlliamo se esce umido o asciutto. Quando esce asciutto è pronta. E stiamo attenti a non lasciarla troppo perché se no la superficie scurisce troppo. Ed eccola appena sfornata, col suo bel colore arancione, e un profumino stuzzichevole.


07-appena estratta dal forno


     Ne ho tagliato una fetta per vedere il fondo: Bello asciutto con lo strato di noci pronte a scrocchiare sotto i denti.

08-particolare di una fetta

     Che altro fare? impiattare, metterci sopra una pallina di gelato alla guinness, e versare il succo d'acero come se non ci fosse un domani! 

09-pumpkin pie con gelato alla guinness e succo d'acero





10-pumpkin pie con gelato alla guinness e succo d'acero



11-pumpkin pie con gelato alla guinness e succo d'acero









Nessun commento:

Posta un commento