Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

sabato 27 agosto 2016

Capellini alla crema di peperoni e mascarpone

capellini con crema di peperoni e mascarpone

Coco Chanel (Barbora Bobulova): "Una donna che si taglia i capelli, è una donna che sta per cambiare vita." dal film Coco Chanel, 2008


     Questo è quello che chiamo "cucinare con gli avanzi". Cosa fare quando avanzano dei peperoni e del mascarpone già aperto? Bhe, ci condiamo gli spaghetti ovviamente! Ma più che spaghetti io stavolta ho usato un formato che adoro e che si usa poco, i capellini. Come sempre succede con le ricette arrangiate, è risultata deliziosa, anche se a onor del vero un condimento molto simile a questo, di peperoni e mascarpone, l'avevo fatto all'incirca 25 anni fa, e poi mai più fatto, perché non ho mai mascarpone in casa, quando ce l'ho è perché lo prendo apposta per fare qualcosa. Quindi visto che mi era avanzato, perché non riproporre la mia vecchia e storica ricetta?

INGREDIENTI:

per 2 persone


  • 2 peperoni rossi
  • 2 cucchiai di mascarpone
  • 1/2 bicchiere di vino bianco fermo
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • uno scalogno
  • un pezzettino di zenzero
  • qualche foglia di basilico fresco
  • sale e pepe qb
abbinamento vino
  • Terlano dell'Alto Adige
  • Verdicchio di Matelica
  • Contea di Sclafani Inzolia

PROCEDIMENTO:

1° step: trattiamo i peperoni



     In genere, per renderli più digeribili, si fiammeggia la pellicina esterna dei peperoni, o li si lascia ad alta temperatura (200° circa) nel forno, 15 minuti da una parte e 15 dall'altra, La pellicina si abbrustolirà, noi non dovremo fare altro che metterli caldissimi in un sacchetto (di carta, di plastica, quelli per congelare...), chiuderlo, e aspettare un'altra mezz'oretta circa. Il vapore farà si che una volta freddi la pellicina esterna venga via come un soffio, in maniera precisa e veloce: alto rendimento con minimo sforzo! A questo punto avremo i nostri bei peperoni spellati.

     Per chi invece non volesse/potesse usufruire di troppo tempo, vendono i peperoni congelati già scottati. Basta togliere la pellicina abbrustolita e sono pronti. Chi mi segue da tanto sa che amo fare tutto a casa, non amo i cibi pre- cucinati,  pre-pre-pre-qualcosa, ma bisogna tenere conto di tutte le possibilità.

2° step: condiamo e impiattiamo


     Una volta preparati i peperoni, il resto è tutto in discesa. Mettiamo in una padella un poco di zenzero e lo scalogno con l'olio, e a fuoco molto dolce facciamo soffriggere fino a che lo scalogno non è diventato quasi trasparente. Aggiungiamo le falde di peperone, e appena belle calde bagniamo con il vino, e facciamo ridurre. Ci vorranno all'incirca 10 minuti, poi trasferiamo il tutto nel bicchiere del minipimer, o in un frullatore resistente al calore, e frulliamo bene. Aggiungiamo il mascarpone, che si scioglierà col calore del composto, aggiungiamo le foglie di basilico, frulliamo ancora qualche secondo, ed ecco che avremo ottenuto una profumatissima cremina.

     Controlliamo che sia bella densa, se fosse troppo liquida non dobbiamo fare altro che rimetterla in padella e farla ridurre ancora qualche minuto, fino a che la consistenza non è di nostro gradimento. A questo punto mettiamo dell'acqua in una pentola, e appena arriva a bollore saliamo e versiamo i capellini. La cottura è estremamente veloce, da 2 a 4 minuti, scoliamoli conservando un poco di acqua di cottura nel caso fosse necessario stemperarli un poco, e condiamoli. Questo formato di pasta richiede umidità, quindi per evitare che il risultato finale sia troppo secco o arido, conserviamo una tazza di acqua di cottura: in caso di bisogno renderà più morbido e gradevole il nostro piatto.

01-capellini con crema di peperoni e mascarpone
02-capellini con crema di peperoni e mascarpone

Nessun commento:

Posta un commento