Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

lunedì 12 settembre 2016

Coppette di anguria con mousse di feta alle erbe aromatiche

Coppette di anguria e feta alle erbe aromatiche
Sergente Lo Russo (Diego Abatantuono): "E noi dovremmo spezzare le reni alla Grecia con questi quattro deficienti qua?" dal film Mediterraneo, 1991



     D'estate non rinuncio all'anguria! Dopo averla mangiata così a morsi, frullata con la vodka, fatta a granita, a sorbetto, gelato d'anguria, mi era venuta voglia di qualcosa di alternativo. Ho provato a tagliarla a cubetti e metterla insieme a della feta cubettata anche lei, così semplicemente come fosse un'insalata. E visto che stavano benissimo insieme, ho provato ad elaborarla un pochino e mi è riuscita una cosina veramente sfiziosa.

INGREDIENTI:

per 4 persone

  • alcune fette d'anguria tagliate spesse, alte almeno 6 centimetri
  • 100 g di feta
  • qualche foglia di erba cipollina e di basilico
  • qualche foglia di menta per decorare
abbinamento vino
  • Sciacchetrà delle Cinque Terre
  • Brachetto d'Acqui

PROCEDIMENTO:

1° e unico step: prepariamo e serviamo


     Possiamo prepararla tranquillamente anche qualche ora prima, è velocissima da fare e va mangiata fredda, quindi il lavoro è ridotto ai minimi sindacali. Prepariamo prima la mousse: bisogna solo mettere nel bicchiere del minipimer, o in un frullatore, la feta spezzettata e il basilico e l'erba cipollina ben lavati ed asciugati. Ovviamente si può spaziare a proprio piacimento, possiamo aggiungere un pomodorino, delle olive taggiasche, o anche lasciarla semplicemente così, in purezza, possiamo regolarci secondo i nostri gusti.

     Consiglio di non farla troppo carica di sapori, deve sposarsi con l'anguria e l'insieme deve risultare delicato e piacevolmente fresco. Frulliamo molto molto bene il tutto fino a ridurlo a una crema. Se la feta fosse troppo secca possiamo aggiungere qualche cucchiaio di latte, ma uno alla volta e controllando le consistenze altrimenti potrebbe risultare troppo liquida. Non ho aggiunto sale perché la feta che avevo comprato era molto saporita, ma basta assaggiare e regolarsi.

     Una volta fatta, mettiamola in frigo, e prepariamo le nostre coppette di anguria. Bastano due coppapasta, uno più piccolo dell'altro di due misure. Col più grande coppiamo dei cilindri dalle fette di anguria, col più piccolo coppiamo il centro ma senza arrivare fino in fondo, ci fermiamo a due terzi circa di altezza, in modo da non bucarlo. Toglieremo poi con una forchetta l'interno, ed ecco fatte le nostre coppette. 

     Non dovremo fare altro che mettere la mousse in una sac à poche e riempire le nostre coppette. Le terremo in frigo fino al momento di servirle, aggiungendo una fogliolina di menta in cima.

Coppette di anguria e feta alle erbe aromatiche

Nessun commento:

Posta un commento