Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

lunedì 21 novembre 2016

Crocchette di quaglia da passeggio con salsa allo yogurt e curry


quaglie da passeggio
Jackie Rabinowitz (Al Jonson): "Aspettate un momento! Aspettate un momento! Non avete ancora sentito niente!" dal film Il cantante di jazz, 1927

     Questo piatto non era previsto nella mia cena a tema. E' nato da due fattori: mi era rimasta della carne trita dai miei hamburger di quaglia, e il primo pomeriggio mi erano arrivati a casa degli acquisti che avevo fatto online su Amazon, fra i quali c'era uno stampino in silicone per i ghiaccioli compreso di stecchi.

     Rimembrando una strepitosa cena al ristorante Sadler di Milano, chef bistellato che considero fra i migliori della mia classifica personale, mi sono ricordata di un suo appetizer che lui chiamava "riso da passeggio", che non è altro che risotto alla milanese su stecchi fatto in maniera veramente spaziale. In rete si trova tranquillamente la ricetta. A quel punto guardo i miei stecchi, ripenso alla carne che mi era avanzata dei miei hamburger, e mi sono detta.... perché no?

INGREDIENTI:

per 4 persone

  • circa 300 g di carne di quaglia già cotta e disossata
  • una manciata di basilico
  • qualche pizzico fra cumino, coriandolo secco, cardamomo
  • 1 uovo
  • pangrattato per impanare
  • olio di semi di arachidi per friggere
per accompagnare
  • salsina yogurt e curry (la ricetta QUI)
abbinamento vino
  • Prosecco di Valdobbiadene


PROCEDIMENTO:


1° e unico step: prepariamo le crocchette



     Chiaramente bisogna avere già la carne cotta e tritata pronta, nel mio caso mi era rimasta, se si volesse fare partendo da zero non è difficile, basta soffriggere con olio e cipolla una qualsiasi carne trita a nostro piacimento (salsiccia, manzo, pollo ecc.) e creare le crocchette, oppure farle vegetali, per esempio le classiche crocchette di patate diventano nuove e divertenti presentate così. Nel mio caso ho sfruttato una rimanenza. L'ho modellata in questa forma ovoidale sfruttando il mio stampino in silicone nuovo fiammante, ma ovviamente si può fare di qualsiasi forma piaccia. A differenza degli hamburger l'ho aromatizzata con qualche pizzico di un mix di spezie fra coriandolo cardamomo e cumino, giusto per variarla un tantino, e al momento di friggerla non ho fatto altro che passarla nell'uovo sbattuto, impanarla bene, e friggerla in olio bello caldo. La carne è già cotta quindi dovremo solo dorare la panatura. A questo punto inseriamo gli stecchi, e serviamola. Io prima di portarla a tavola ho esordito chiedendo se volessero un gelato, ma mi conoscono bene, perché ho sentito che hanno detto "ne avrà inventata un'altra delle sue"!

     Serviamola con una salsina rinfrescante allo yogurt e curry, io l'ho assaggiato sia senza salsa che con, e fa davvero la differenza. La base di yogurt rinfresca da morire. Un divertissement che non avevo programmato, nato così durante i miei pasticci culinari, ma che ha fatto davvero piacevolmente divertire tutti!

01-quaglie da passeggio
02-quaglie da passeggio

2 commenti:

  1. Bella l'idea della quaglia da passeggio!

    RispondiElimina
  2. Grazie :-) non è proprio la mia perché come dico nell'articolo è di uno chef stellato, ma è aperta a qualsiasi interpretazione :-)

    RispondiElimina